Settore Giovanile A.S.D. S.Orso 1980 per info chiama: Sebastianelli Silver tel. 338/4635356 oppure Tallevi Alessandro 340/9663107

SCONFITTA DEL CALCIO




Parlare di un incontro calcio in questa giornata risulta assai difficile. In campo un solo protagonista, il sign. Lorenzo Longarini della sezione di Macerata (nella foto) il quale ha deciso le sorti di un match indirizzandolo su un solo binario.

Nonostante i diversi episodi avversi successi durante l’arco della stagione che non sono mai stati evidenziati, oggi, con tutta franchezza, non ce la sentiamo di tacere dinanzi a questo scempio calcistico.

Si parte con un episodio dubbio al quarto d’ora in area ospite, ovvero un atterramento di Cennerilli sul quale l’arbitro ha sorvolato.


Alla mezz’ora il direttore di gara, con calma olimpica e senza aver visto alcunchè di quanto accaduto, espelle Luchetti Simone per fallo di reazione nei confronti di un avversario che pochi istanti prima lo aveva falciato da tergo, e nelle fasi concitate dell’espulsione, ecco il secondo cartellino rosso per la squadra di casa all’indirizzo di Luchetti Matteo, forse per qualche parola di troppo al suo indirizzo.


Partita già chiusa? Ma neanche per sogno. La squadra di casa, nonostante la doppia inferiorità numerica non ha rischiato nulla se non allo scadere della frazione quando Palazzi si è dovuto superare su una conclusione in diagonale sul palo lontano.


Nella ripresa stesso copione con gli ospiti a fare il gioco e padroni di casa ad agire di rimessa; proprio su una ripartenza dalla sinistra Angelelli ha servito al limite dell’area Gambelli che con un tiro di destro ha insaccato alla sinistra di Giorgi vanamente proteso in tuffo.

Il nervosismo ha preso il sopravvento anche sugli ospiti e dopo un fallo su Gambelli lanciato a rete, veniva espulso Neri.


Quando sembrava che la partita potesse avere un epilogo incredibile, il pari degli ospiti al minuto 90 su una spizzata di testa dopo un bel cross dalla destra di Prodan.

Con sei minuti di recupero concessi si è arrivati in maniera incredibile al minuto 99 quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo per gli ospiti e rinviato di testa da un difensore locale, Prodan al volo di sinistro ha battuto Palazzi regalando tre punti ormai insperati alla sua squadra.

Onori ai ragazzi di casa che hanno speso ogni energia per costruire qualcosa di positivo da portare a casa, ma con questo arbitraggio oggi era pressochè impossibile.
 


 
ASD S.Orso 1980




 
 

ENNESIMA SCONFITTA


 
Dopo il pari tra le mura amiche contro il S. Costanzo si è ritornati in trasferta, stavolta contro l’Osteria Nuova.

Gara con tre sussulti nella prima frazione di gioco. Padroni di casa bravi a sfruttare l’unica disattenzione difensiva degli ospiti con Matteucci che dalla metà campo si è involato verso la porta avversaria e ha trafitto Palazzi con un diagonale lento ma preciso; a seguire la conclusione sfortunata di Cennerilli (nella foto) per gli ospiti che ha sfiorato il palo sugli sviluppi di un cross dalla destra di Angelelli e raddoppio mancato dai locali sempre con Matteucci che su una ripartenza si è allungato di quel tanto la sfera consentendo alla difesa ospite di recuperare.

Nella ripresa ospiti con maggior piglio e due occasioni per il pari, la prima con Luchetti Simone che da buona posizione ha sparato alto ed allo scadere con il neo-entrato Giraldi che ha mancato la conclusione da due passi.

Sconfitta pesante che deve far riflettere ma bisogna ripartire sin da sabato prossimo quando a far visita ai rossoblù ci sarà il Vismara 2008.
 
 Carlo Candura
 
 
 
 
 

UN PARI CHE BRUCIA


 
Terza partita casalinga del girone di ritorno per il team rossoblu’ di mister Sartini, reduce dalla sconfitta in trasferta contro la Nuova Real Metauro.
 
Gara dai mille spunti di interesse vista la classifica che vedeva i fanesi in piena lotta per i play-off e gli ospiti in risalita dai bassifondi della classifica dopo il mercato invernale.
 
Fase di studio delle due compagini che nella prima frazione di gioco non hanno mai impensierito i portieri avversari.

Nella ripresa i padroni di casa sono entrati con maggior piglio e subito in avvio doppia chance con Angelelli e Latini che hanno visto respinte le proprie conclusioni da un reattivo Ferri.

Al 60’ vantaggio locale con Angelelli che ha trasformato un penalty concesso per un fallo di mani in area, e occasione poco dopo per il raddoppio con Luchetti Simone che solo davanti a Ferri si è visto respingere la conclusione a botta sicura.
Quando il match sembrava sotto controllo, sull’unica azione della gara gli ospiti hanno trovato il pari nel recupero con un tocco sotto misura del neo-entrato Ordonselli.
Pari amaro per come è arrivato e sabato prossimo si torna in trasferta contro un’Osteria Nuova  a caccia di punti per evitare i play-out.

Carlo Candura
 
 
 

SCONFITTA AMARA


 
Match dai tanti spunti di interesse quello andato in scena oggi a Lucrezia tra la Nuova Real Metauro ed il S.Orso 1980.

Gara con diversi obiettivi per le contendenti, con i padroni di casa in lotta per rimanere fuori dai play-out  e gli ospiti in corsa per i play-off.

Match non esaltante ma locali più attivi sin dall’avvio; su calcio piazzato il vantaggio dei padroni di casa con Berloni il cui tiro è andato ad incocciare sulla traversa e terminato in rete dopo una deviazione con la schiena di Palazzi (nella foto).

Reazione ospite con Luchetti Simone che dalla sinistra ha crossato in area per Tanfani che veniva steso da un avversario, ma per il direttore di gara nessuna irregolarità. 

Nella ripresa il raddoppio su una ripartenza di Ungureanu che ha incrociato sul secondo palo battendo un incolpevole Palazzi.

A quel punto mister Sartini ha cambiato ben cinque uomini contemporaneamente e proprio uno dei neo-entrati, Giraldi, si è involato su un lancio lungo verso il portiere avversario e lo ha trafitto con un tocco morbido.

Gli ospiti hanno creduto nella rimonta anche se in inferiorità numerica per doppio giallo a Matteagi, ma il risultato non è più cambiato.

Sconfitta bruciante attenuata dai risultati degli altri campi, che tengono quasi invariata la classifica, ma sin da sabato occorrerà invertire la marcia perché si ritorna tra le mura amiche contro un S. Costanzo in risalita.
   
Carlo Candura

 
 
 

ALTRA BATTUTA D'ARRESTO



Con una rete di Turchi il Lunano ha sbancato S.Orso proponendosi a ridosso della zona play off che adesso dista soli tre punti.
Ospiti più pimpanti sin dalle prime battute e vantaggio al minuto 18 agevolato da un infortunio della difesa di casa del quale ha approfittato il suddetto giocatore che ha trafitto Palazzi con un pallonetto da fuori area, legittimando il vantaggio con l’occasione di Fraternali allo scadere della frazione che in scivolata ha alzato la mira davanti all’estremo di casa.
Nella ripresa locali padroni del campo e occasioni a ripetizione non finalizzate per un soffio: Angelelli ha concluso alto da buona posizione e si è visto annullare un gol dal direttore di gara per un fuori gioco inesistente. Poi è stata la volta di Luchetti Simone che si è visto respingere due conclusioni a botta sicura dentro l’area di rigore e per finire un tocco del neo-entrato Giraldi respinto sulla linea, a riprova di una giornata da dimenticare.
Per gli ospiti una conclusione sugli sviluppi di un contropiede sul quale Palazzi si è superato deviando in angolo.
Seconda sconfitta su due gare casalinghe nel 2020 per i fanesi che dovranno invertire ben presto la rotta per pensare in grande.
Sabato prossimo si farà visita alla nuova Real Metauro per un match con diversi ex che promette spettacolo.  


Carlo Candura

 
 

VITTORIA COL CUORE


 
Secondo incontro in trasferta del girone di ritorno per il team rossoblu’ di mister Sartini contro la Mercatellese, sesta in graduatoria e reduce da due successi di fila.

Gara equilibrata fino alla mezz’ora quando i padroni di casa si sono affacciati dalle parti di Palazzi impegnandolo in un’uscita a terra e sulla cui respinta Luchetti Matteo ha salvato su un’altra conclusione a botta sicura.

Dopo un minuto il colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo sempre per i padroni di casa terminato di poco oltre la traversa.

Nella ripresa ospiti più intraprendenti ma padroni di casa ancora pericolosi dopo tre minuti con un colpo di testa parato da Palazzi senza problemi.

Al minuto 52 è salito in cattedra Traiani (nella foto) che ha sbloccato il risultato con un tiro di prima intenzione di esterno destro che si è insaccato alle spalle del portiere di casa e dopo cinque minuti ha realizzato il raddoppio con un tiro scoccato dal vertice destro dell’area che è andato ad incocciare il palo lontano prima di insaccarsi.

Al minuto 62 l’occasione per Gabbianelli di chiudere il match ma il tiro del centrocampista ospite è terminato alto sopra la traversa.

Dal gol sbagliato alla rete locale con Cruciani dopo un’azione sulla sinistra; reazione degli ospiti dopo la rete subìta e nuova chance con Gabbianelli che dall’interno dell’area di rigore si è visto respingere le due conclusioni dalla difesa avversaria.

Poi da annotare un’occasione per Luchetti Simone che ha concluso al volo di destro con la sfera che ha attraversato tutta la porta spegnendosi sul fondo e una per Angelelli che in contropiede ha sparato alto sopra la traversa.

Al minuto 95 la traversa per gli ospiti a chiudere un match emozionante.
 
Carlo Candura

 
 

SCONFITTA IMMERITATA



Seconda giornata del girone di ritorno per l’ASD S.Orso 1980 che ha ospitato la capolista K Sport Academy Azzurra, reduce dalla sconfitta interna contro il Tavernelle, mentre gli uomini di mister Sartini arrivavano dal successo meritato di Cagli.

Nella prima frazione di gioco padroni di casa più determinati ma ospiti in vantaggio dopo sette minuti su un errato disimpegno della difesa, con un tiro dalla breve distanza respinto da Palazzi e deviato nella propria rete da Matteagi.

Il gol subito ha dato ancor più vigore alla truppa di casa che si è riversata nella metà campo avversaria, sfiorando il pari con Traiani che ha calciato alto a porta vuota e poi ottenuto il pari con Luchetti Simone (nella foto dopo il gol), che scattato sul filo del fuori gioco si è involato verso la porta avversaria e dopo aver scavalcato il portiere avversario con un pallonetto, ha depositato la sfera in fondo al sacco.

Il tempo di annotare una conclusione al volo di destro di Gasparoli respinta in tuffo dall’estremo ospite ed un pallonetto in corsa di Traiani finito alto, che il direttore di gara ha fischiato il termine della prima frazione.

Nella ripresa ospiti più intraprendenti e su un cross dalla trequarti è arrivato il fallo di Santini su un attaccante avversario con il conseguente penalty, trasformato con freddezza da Dominici.

Poi tentativi vani dei padroni di casa che non sono riusciti ad impensierire la difesa ospite e risultato che è scivolato sull’1-2 fino al triplice fischio.

Risultato immeritato per i rossoblu’ fanesi che sabato prossimo avranno l’opportunità di rifarsi sul terreno ostico della Mercatellese. 

Carlo Candura